Brevetto
 
Apparecchio elettronico per il trattamento delle acque potabili e non
ai sensi del D.P.R. 443 del 21.12.1990

APPARECCHIO
non magnetico
non elettromagnetico
ecologico




Torino 27-30/11/2003

Lo S.F.A.P. e /o ATOM sono sistemi fisici ( S.F.A.P. è l'acronimo di Sistema Fisico Anticalcare di Potenza) per il trattamento del calcare frutto di molti anni di studio e di ricerca, al fine di ottenere un prodotto al top del settore.
Il sistema S.F.A.P. e /o ATOM è composto da un generatore, (centralina elettronica) di particolari forma di onda e da una coppia di particolari elettrodi, (il tutto coperto da brevetto dall'inizio del 1998) che permettono di trasferire con la maggiore efficienza possibile le forme di onda alle condutture in cui fluisce l'acqua, il tutto in massima sicurezza elettrica.

Il fulcro di questo sistema fisico di trattamento anticalcare sono gli elettrodi che assicurano:

  • alta robustezza meccanica,
  • alta rigiditità dielettrica 15 KV d.c.
  • inattaccabilità ai comuni solventi,
  • inattaccabilità da acidi e basi forti,
  • indeformabilità fino a 300 ° C.

I sistemi fisici SFAP e/o ATOM modificano la struttura cristallina del calcare, in uno stato instabile, per circa 70 ore, e c'è una trasformazione da calcite in aragonite. Trascorso tale tempo l'effetto termina ed il calcare ritorna ad essere aggressivo ed aggregante, con tutti i noti problemi.
Ovviamente l'acqua deve essere consumata entro tale tempo, ed è per questo, per una corretta istallazione, deve essere effettuato uno studio di fattibilità, con relativa istallazione e successivo controllo, esclusivamente da personale autorizzato dalla ditta costruttrice.